Parlare in inglese significa padroneggiare parole, verbi ed articoli che, posti ordinatamente e con logica sia in forma scritta che in forma orale, riescano a dare vita a frasi di senso compiuto, in grado di veicolare messaggi chiari e corretti.

È ovvio, dunque, che più si studierà la grammatica meglio si riuscirà a parlare la lingua straniera, in un sistema di comunicazione sempre efficace capace di far capire agli altri quanto si intende; ma conoscere le regole non è tutto ciò che bisogna sapere.

Parole di uso comune quali quelle utilizzate per indicare i numeri, i luoghi della casa o i giorni della settimana diventano fondamentali per rendere corposo un vocabolario di termini in lingua, sempre utili per articolare al meglio pensieri e concetti altrimenti scarni e poco chiari.

Proprio sulle basi della lingua inglese si focalizza la pagina internet IngleseDinamico, che dedica un’attenta analisi ai giorni della settimana affinché il lettore, in maniera chiara, veloce e intuitiva riesca ad impararli e ad utilizzarli in maniera fluida e scorrevole, senza dubitare mai.

 

Il rapporto alunno-maestro

 

giorni della settimana in inglese pronuncia

Fin dalle prime righe del testo è possibile respirare un clima sereno dove, in modo simpatico, lo stesso maestro ammette di avere avuto, di tanto in tanto, problemi nel ricordare i differenti nomi dei giorni della settimana.

Un approccio del genere, dove lo stesso insegnate si mette al livello dello studente confidando la propria iniziale confusione soprattutto per quanto riguardava la differenza di pronunzia tra due giorni, il martedì e il giovedì, si offre come momento importantissimo per la psiche del discente: è in questo momento, infatti, che rivedendo se stesso nelle difficoltà iniziali del maestro, egli trarrà la consapevolezza di potercela fare a sua volta.

Una vera e propria ricarica di fiducia, quindi.

Stabilito, dunque, un rapporto sereno e sincero con il lettore, il maestro parte dalle fondamenta, e per mezzo di domande retoriche chiare conduce lo studente alla riflessione; in questo modo egli permette al discente di capire il meccanismo del ragionamento affinché anche lui, in futuro, possa padroneggiare al meglio termini e usi corretti della lingua.

 

I giorni della settimana

 

La strategia messa in campo dalla pagina permette un apprendimento veloce e chiaro dei nomi dei giorni della settimana per mezzo di trucchetti che ne semplificano la comprensione: impararli a memoria, infatti, non servirebbe a nulla, ne è ben consapevole l’insegnante che organizza, invece, una tabella semplice che spieghi allo studente perché quel giorno si dica proprio in quel determinato modo.

Ricordare che il lunedì, in inglese “Monday”, si dice così in onore della luna, “moon”, e che il martedì, “Tuesday”, fa riferimento a Tyr dio della guerra, differente dal giovedì sacro a Thor, e da qui “Thursday”, renderanno semplicissimo l’inglese.

 

Come utilizzare quanto imparato

 

Capire il senso dei nomi dei giorni della settimana diventa un utilissimo stratagemma per memorizzarli con chiarezza sia nella loro forma scritta che nella pronuncia, ma IngleseDinamico non si ferma qui: la pagina web, infatti, struttura una pratica tabella in virtù della quale permettere allo studente di capire, soprattutto a livello visivo, l’utilizzo del giorno della settimana affiancato da differenti preposizioni; in questo modo, una volta appresa la parola, la pronuncia fonetica e il senso, sarà anche in grado di utilizzarli con criterio nella vita di tutti i giorni.

Il sito, infine, elabora un modo velocissimo per ripassare quanto appreso, per mezzo di un pratico video dell’esatta durata di 30 secondi in cui i giorni della settimana vengono sia pronunciati correttamente che mostrati in forma scritta, affinché la comprensione possa essere veramente a 360 gradi.

Adesso sta solo allo studente concretizzare quando appreso in maniera veloce e super chiara grazie alla pagina IngleseDinamico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *