Il sito madbid è un sito di aste on-line molto famoso in Inghilterra che inizia a farsi conoscere anche in Italia, motivo?

Le centinaia di pubblicità ingannevoli che promettono ribassi sul prezzo reale anche del 98%.

Attirati da queste pubblicità che passano sulla radio, in tv e nei vari social, i visitatori del sito si sono moltiplicati, permettendo ai proprietari, che operano in bilico tra legalità e illegalità di guadagnare centinaia di milioni di euro, sulle spalle di ignari giocatori che credono di poter acquistare un auto con 100 euro.

 

Come funziona il sito di aste on line Madbid?

 

Il meccanismo in sè del gioco nasconde quella che è il segreto dietro all’apparente facilità di vincita.

Ogni giocatore dunque sceglie l’oggetto per cui desidera giocare l’asta e inizia.

Ogni rilancio equivale ad un aumento di prezzo dell’oggetto di un centesimo, dunque dopo 50 rilanci, questo varrà 50 centesimi.

Per poter rilanciare è necessario acquistare un pacchetto di puntate, ed è solo qui che vengono spesi soldi reali.

Dall’ultimo rilancio, parte il conto alla rovescia, al termine del quale se nessuno avrà rilanciato, il possessore dell’ultima puntata si aggiudica l’oggetto in palio.

 

Il meccanismo di Madbid

 

Il gioco sembra assolutamente semplice, addirittura esiste anche la possibilità di attivare un meccanismo di rilancio automatico che anche a pc spento permette di rilanciare meglio ultimi dieci secondi del count down.

Quello che però molti non capiscono è che: ci sono centinaia di partecipanti presi dall’euforia del gioco che continuano a rilanciare senza sosta, in quanto non si accorgono che già dopo poche puntate hanno perso una cospicua quantità di denaro oppure perché presi da chissà quale emozione vogliono vincere ad ogni costo l’oggetto in palio, cadendo in un circolo vizioso tipico di molti giocatori al bar.

Il meccanismo di Madbid, a differenza di molti altri siti del genere, è estremamente farraginoso e costoso, portando molti utenti a perdere molto denaro.

Una puntata infatti, a conti fatti non ha il prezzo reale che compare sul sito, poiché bisogna tener conto del fatto che per gareggiare con milioni di utenti servono milioni di puntate.

Dunque il prezzo finale si aggira attorno ai 60-90 centesimi, molto più dell’aumento di un centesimo del prezzo dell’oggetto al rilancio.

 

Cos’è Madbid?

 

In sostanza questo sito di aste on-line, non può essere considerato un sito di aste al ribasso, ma al minimo rialzo, e questo conduce molti utenti a cadere nel circolo vizioso del gioco d’azzardo.

Senza tener conto del fatto che i proprietari nel contratto visibile sul sito, specificano di poter ritirare le aste, anche dopo iniziate, nonostante molti giocatori abbiano rilanciato con numerose puntate e speso quindi un sacco di soldi.

In conclusione Madbid, a differenza di altri siti di aste on-line, sfrutta i lati oscuri del gioco, per indurre i numerosi giocatori in inganno e permettere ai proprietari di guadagnare milioni sulle spalle di ignari visitatori che non si rendono conto dell’illegalità del meccanismo di gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.