I prestiti personali costituiscono un tipo di finanziamento non finalizzato, cioè un prestito che può essere richiesto senza dover esplicitare i motivi per cui lo si richiede. Si tratta di un tipo di prestito molto richiesto per soddisfare la propria esigenza di avere liquidità aggiuntiva oppure per poter sostenere delle spese che altrimenti non si riuscirebbero a sostenere (ad esempio, spese per un elettrodomestico o mediche). Lo possono richiedere soggetti che abbiano questi requisiti: età compresa fra 18 e 70 anni; residenti in Italia; capacità di rimborso (infatti viene valutata la situazione economica).

Tassi di interesse e spese

Per saperne di più sull’argomento, potete consultare la guida ai prestiti senza busta paga di Prestitimag.it. Una volta richiesto il prestito personale, questo dovrà essere rimborsato sotto forma di rate mensili a cui si aggiungono gli interessi. I tassi di interesse sono il TAN (tasso nominale annuo) e il TAEG (tasso annuale effettivo) più le spese accessorie legate all’istruttoria, agli incassi e alla gestione della rata, alla notifica e chiusura della pratica, all’imposta di bollo e al costo dell’assicurazione.

I migliori prestiti personali di Marzo 2019

Le offerte per Marzo 2019 per i prestiti personali riguardano la possibilità di richiedere questo tipo di finanziamento a vari istituti di credito ma anche alle Poste: Prestitimag ha selezionato le migliori offerte.

Ing Direct propone Prestito Arancio, un prestito con un TAN del 4,95% e il TAEG del 5,50%, se si decide di addebitare le rate direttamente sul proprio Conto Corrente Arancio. Con il Prestito Arancio, si può richiedere un prestito di importi che vanno da 3000 fino a 50000 euro ed in tempi veramente brevi (5 minuti).

Questo importo potrà essere rimborsato in rate che vanno da 12 ad 84 mesi: è possibile anche beneficiare del servizio di riduzione o salto della rata senza costi aggiuntivi ed anche di un’assicurazione per proteggersi da eventuali imprevisti.

Younited propone, invece, un prestito di durata fino ad 84 mesi con TAN del 4,57% e TAEG del 5,96%. Per quanto riguarda le spese, bisognerà sostenere una spesa iniziale di istruttoria di 833,33 euro una tantum perché poi non ne verranno richieste altre né alcuna garanzia.

L’importo preso in prestito potrà essere erogato direttamente con bonifico bancario sul proprio conto corrente entro 15 giorni dalla comunicazione di conferma della concessione del finanziamento (via posta elettronica).

Anche Compass propone una soluzione di prestito personale molto conveniente: gli importi richiesti vanno da 5000 a 30000 euro per durate da 24 a 84 mesi. Il TAN massimo richiesto è del 15,50%, mentre il TAEG è del 20,58%.

Il rimborso può avvenire mediante rate mensili o anche tramite la cessione del quinto direttamente dalla busta paga o dalla pensione: se si sceglie questa modalità di rimborso, si possono ottenere importi anche superiori ai 75000 euro (l’importo varierà in base all’età del richiedente). Ad ogni modo, l’importo sarà erogato nel giro di pochi giorni direttamente sul conto corrente del richiedente oppure tramite assegno.

Infine Poste Italiane consente di poter ricorrere a prestiti personali di importi da 1000 fino a 60000 euro e di durata da 22 a 120 mesi. Un altro prestito è quello che può essere richiesto anche da chi non è titolare di conto BancoPosta, cioè il prestito BancoPosta, che consente di prendere in prestito importi che vanno dai 3000 ai 30000 euro, rimborsabili in un periodo che va da 24 a 84 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.